giovedì 23 febbraio 2012

Regole per giocare bene di ruolo

scritte secoli fa per divertimento ma sempre attuali. non lasciatevi fregare in realtà sono più battute che regole realmente applicate


  1.  1. la puntualità è cosa gradita. Sempre
  2. 2. ci sono tre buoni motivi per appendere una sessione: un esame entro le 24 ore successive, malattia, o appuntamento col sesso opposto (non valida per i fidanzati). Per tutte le altre scuse non c'è pietà. È una volta a settimana. Organizzatevi
  3. 3. se manca più di una persona non si gioca. Se ne manca solo una il master decide che fare ma in genere si gioca
  4. 4. il cazzeggio è una bella cosa ma il master si è sbattuto per ore a preparare l'avventura per cui se l'intenzione è cazzeggiare si va in birreria
  5. in quanto dittatore illuminato il master ha sempre ragione in ogni discussione di regolamento. Se qualcuno non è convinto può fare le sue obiezioni e vederle approvate o ignorate.
  6. Le descrizioni poetiche delle azioni in combattimento sono una bella cosa. Quelle concise ancora di più
  7. se il master dice “funziona così” anche se tutte le regole farebbero succedere il contrario avrà le sue buone ragioni
  8. i tiri di dado sono sempre palesi. Non esistono cose come risultati cambiati per salvare la vita a qualcuno
  9. per una morte stupida non c'è rimedio. Per una morte sfortunata spesso il master può inventarsi qualcosa
  10. visto che internet è popolata di idioti e considerato che i maggiori esponenti della categoria inseriscono i loor contributi sui siti di gdr ogni cosa presa da un sito è automaticamente bocciata.
  11. Una lunga questua e buoni motivi di trama possono convincere il master a prendere in considerazione e magari usare qualcosa preso di internet
  12. visto che il master è umano e fallibile ogni oggetto magico potere et simila da lui inventati sono soggetti a playtest continuo e modificabili in qualunque momento
  13. se il master si inventa una regola a volo per coprire una lacuna del sistema che capita una volta ogni cent'anni. Al ripresentarsi della stessa situazione potrebbe utilizzare un altra regola
  14. “l'interà realtà si sfalderà se voi non fate X o fermate Y” “ok ma quanto mi paghi”. Se questo dialogo, o una qualsiasi sua variante, dovesse mai verificarsi all'interno della campagna l'istante dopo la campagna stessa è chiusa.
  15. L'allineamento Caotico neutrale non è un lasciapassare per fare qualsiasi cosa così come per un malkavian la scusa di essere pazzo non giustifica ogni minchiata
  16. il master può dispensare ammonizioni, denominate “tacche” per richiamare all'ordine specifici giocatori o punire comportamenti indisponenti (come uccidere il boss finale con un colpo di culo, o risolvere in 30 secondi l'indovinello che lui ha impiegato tre ore a creare o sfottere il master sulla sua sfiga sui dadi). Il raggiungimento della terza tacca è un evento terribile che non si è mai verificato ma di sicuro le conseguenze sono tremende (e ancora da decidere)
  17. il master è incorruttibile tramite piccoli favori ma per una 50 euro o una quarta di seno (femminile) si può trattare
  18. il master può inserire nuove regole a questa lista a suo piacimento

2 commenti:

  1. Queste regole vengono puntualmente disattese, purtroppo

    RispondiElimina